27 aprile 2023  
Università degli Studi di Ferrara | Palazzo Tassoni | Sala Consiglio

Inquadrare la città media

ORE 14.15
Saluti istituzionali
Alessandro Ippoliti Direttore Dipartimento di Architettura
Gastone Ave Presidente del Comitato Scientifico
 
PARTE 1 | ORE 14.30 -16.00
Dimensioni fisiche e dinamiche demografiche

Cos’è una città “media”? Gran parte della struttura insediativa italiana si caratterizza per una diffusa presenza di conurbazioni di dimensione intermedia, difficili da definire univocamente per la grande differenza in termini di dimensioni e dinamiche interne. Le dimensioni fisiche e le dinamiche demografiche sono alcuni dei dati a partire dai quali è possibile inquadrare la questione. Grande rilevanza assumono anche la diversificazione e il peso dell’attività economica, le infrastrutture, le reti di trasporto privato e pubblico, l’accesso ai servizi pubblici, le istituzioni culturali e le istituzioni educative.

Coordina e introduce
Quirino Spinelli Città di Torino

Interventi
Alessandro Bucci Rete delle Professioni, Ferrara
Stefano Di Brindisi SIPRO, Ferrara
Fabrizio Magnani Comune di Ferrara
Luca Capozzi Provincia di Ferrara

Contributi
Introduzione di Assorestauro e casi collegati
Andrea Grilletto Direttore di Assorestauro
Omar Marcacci Project Manager Salone del Restauro

1_ Casi in centro Italia, Sisma Emilia 2012
2_ Caso di Beirut 2020, Directorate General of Antiquities, Libano

PARTE 2 | ORE 16.00 - 17.30
Dimensione metropolitana, dati, indicatori e politiche

La città media può essere definita sia da metriche di carattere quantitativo, sia da dati più complessi e aggregati ad una grana più fine. Qui si colgono caratteri urbani di diversa qualità e interesse, possono essere descritte dinamiche urbane specifiche, o si può ragionare su alcune delle qualità che contribuiscono a definire una città “media”. Da quali dati partire per generare politiche efficaci in un territorio complesso quale quello della città media? Quali dati possono essere aggregati per avere una fotografia di questa complessità?

Interventi
Laura Fregolent Università IUAV, Venezia
Paolo Govoni CCIAA, Ferrara-Ravenna
Federica Verona Consorzio cooperative Lavoratori CCL, Milano

Contributi
NUOMENA Design & Tech Service, Barcellona
Francesca Federzoni Politecnica, Modena
Daniele Rallo MATE, Bologna-Treviso

28 aprile 2023  
Università degli Studi di Ferrara | Palazzo Tassoni | Salone d'Onore

Lo spazio libero della città media

Saluti istituzionali 
Pietromaria Davoli Coordinatore del Corso di Studio di Architettura
 
PARTE 1 | ORE 14.30 - 16.00 
Osservare lo slack space

Lo slack space è una caratteristica intrinseca di ogni conurbazione, è intimamente legato ai caratteri urbani contemporanei e si esprime in proporzione al palinsesto territoriale sul quale si tiene. Cosa vuol dire osservare lo slack space nel contesto di una città media? Da quali pratiche è attraversato e quali economie muove? Che tipo di spazio descrive? Da quali attori è promosso? A quale comunità è orientato?
In che modo è differente nella città media?

Coordina e introduce
Francesco Alberti Università di Ferrara

Interventi
Mosè Ricci Sapienza Università di Roma 
Gianluigi Mondaini Università Politecnica delle Marche
Marco Mulazzani Università di Ferrara
Annamaria Colavitti Università di Cagliari
Gabriele Tagliaventi Università di Ferrara
Benedetta Brighenti AESS Modena

Contributi
Iotti-Pavarani Reggio Emilia
QB Atelier Ferrara

Introduzione di Assorestauro e casi collegati
Clara Cucco LVNG
3_ Samarcanda, Uzbekistan Heritage Agency 
4_ Casi italiani, Michele Lombardi, Resp.le Servizi Tecnici Agenzia del Demanio, Toscana e Umbria 
PARTE 2 | ORE 16.00 - 17.30
Agire sullo slack space

In Italia, circa undici milioni di abitanti risiedono in comuni di dimensione intermedia: circa il 25% in più degli abitanti che vivono nelle prime dieci città. Il panel è dedicato alle politiche locali delle città medie.

Interventi
Valerio Barberis Assessore all'Urbanistica del Comune di Prato 
Chiara Vernizzi Assessore alla Rigenerazione Urbana del Comune di Parma
Gianni Michele Padovani Presidente della Provincia di Ferrara
Aida Morelli Presidente del Parco Regionale del Delta del Po
Marco Gulinelli Assessore alla Cultura del Comune di Ferrara
Marco Amelio Presidente ASCOM Ferrara
Cristina Mazzoni Assessore all'Urbanistica del Comune di Cesena

Contributi
Nicola Russi Politecnico di Torino, Laboratorio Permanente, Milano
PioveneFabi Milano 

29 aprile 2023  
Università degli Studi di Ferrara | Palazzo Tassoni | Salone d'Onore | 10.30

La città media: opportunità, piani e progetti

Saluti Istituzionali 
Alan Fabbri (*) Sindaco di Ferrara
Alessandro Ippoliti Direttore del Dipartimento di Architettura e Prorettore al Patrimonio Architettonico, Università di Ferrara 
 
ORE 10.30 - 13.30
Sia che si prendano in considerazione dimensione amministrativa e capacità produttiva in senso esteso, sia che si considerino i caratteri metropolitani anche in assenza di taglia demografica rilevante, l’Italia di fatto è un territorio densissimo di conurbazioni di dimensioni medie molto diverse tra loro. I relatori si focalizzeranno sulle strategie di sviluppo di città medie e dei loro diversi spazi “slack”.
Lo spazio libero della città media può innescare progettualità? Quali opportunità per Ferrara?
Coordina e introduce
Francesco Alberti Università di Ferrara

Interventi su ricerche e politiche
Andrea Maggi Assessore Lavori pubblici - PNRR Comune di Ferrara
Michela Tiboni Assessore all'Urbanistica del Comune di Brescia 
Alberto Clementi Università di Chieti-Pescara
Rita Miglietta Assessore all'Urbanistica del Comune di Lecce
Francesca Tomba (*) Soprintendente ai Beni Archeologici, Belle Arti e Paesaggio, città metropolitana di Bologna e province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara
Paolo Ceccarelli Cattedra Unesco, Università di Ferrara

Conclusioni del comitato scientifico del Festival
Niccolò Suraci LVNG, Atelier Mobile
Federico Zanfi Politecnico di Milano
Martino Tattara KU Leuven
Elena Granata Politecnico di Milano
Antonello Alici Università Politecnica delle Marche
Gastone Ave Università di Ferrara
Antonello Stella Università di Ferrara
Agnese Bertello Ascolto Attivo
Harri Hautajarvi Ricercatore e critico indipendente

Saluti dal team del Festival
Niccolò Suraci LVNG Atelier Mobile
Quirino Spinelli Città di Torino 

(*) interventi in attesa di conferma

*

L'evento è accreditato dall’Ordine degli Architetti P.P.C. di Ferrara. Agli iscritti all’Ordine degli Architetti saranno riconosciuti n. crediti formativi (*) previa iscrizione obbligatoria su Portale Servizi CNAPPC

(*) il n. dei crediti coincide con il numero di ore effettive dell’evento.

 

Festival Spazio Libero - Progetto vincitore dell’avviso pubblico “Festival Architettura – II edizione” promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura.